Juventus, le pagelle dello scudetto numero 34.

La Juventus ha vinto il suo 34° scudetto, andiamo a dare i voti ai singoli giocatori.

juventus1

La Juventus è nella storia, con questo scudetto sono 5 quelli vinti consecutivamente, nessuno se lo sarebbe mai aspettato dopo le prime 10 giornate dove la Vecchia Signora stava ampiamente soffrendo. Dopo quell’inizio in salita ora possiamo parlare di un vero miracolo, i numeri erano assolutamente contro questo record, ma ora la Juventus è nella storia e noi vogliamo dare i numeri, ovvero le pagelle ai giocatori più rappresentativi.

Con l’hashtag #HI5TORY i social media stanno celebrando questo scudetto numero 34 (o 32) per la Juventus

BUFFON: VOTO 9,5

juventus3

Non possiamo dargli 10 perchè nessuno è perfetto ma lui ci va molto vicino, continua probabilmente ad essere il miglior portiere al mondo, lo ribadisce in questa stagione battendo il record di imbattibilità per un portiere, ben 973 minuti senza prendere goal. Il capitano ha fatto cambiare mentalità a tutta la squadra con il suo carattere e le sue parate (vedi quelle con Milan e Fiorentina su tutte).

BARZAGLI: VOTO 9

La sua età non dovrebbe permettergli di fare tutto quello che fa, ma lui se ne frega e lo fa ugualmente, la roccia juventina si innalza a vero muro difensivo, Gigi deve ringraziare specialmente lui per il record. Una volta superati i guai fisici rimane il miglior difensore del campionato italiano.

DYBALA: VOTO 8,5

juventus4

Pagato, anzi strapagato, per strapparlo ad altre squadre la Juventus ha dovuto ricoprire di milioni Zamparini, ovvero il presidente del Palermo, le aspettative erano alte, ma lui ha ripagato tutti facendo ben 16 goal, la classe è cristallina, chi avrebbe detto che avrebbe fatto dimenticare Tevez così in fretta? Anche se spesso sostituito o fatto partire dalla panchina non ha mai dissentito, ci ha messo solo tanta voglia di imparare e migliorare.

MANDZUKIC: VOTO 7,5

In molti dissentiranno ma ha fatto goal pesantissimi, per non parlare di tutto il lavoro sporco che fa per tutti i 90 minuti, primo ad attaccare e primo a difendere, tantissime sponde preziose e pressing estenuante per il gioco degli avversari.

POGBA: VOTO 7,5

Ad inizio stagione ha pagato più di tutti il rodaggio che ha dovuto fare questa squadra, non avere più al proprio fianco gente come Pirlo o Vidal è stato terribile ma piano piano ha svoltato ed ha saputo portare sulle spalle quel numero pesantissimo, ovvero il 10 che in passato fu di Del Piero, vera leggenda juventina. Per lui per ora 11 assist e 8 goal…

ZAZA: VOTO 7

Poco spazio per lui ma ogni volta che è entrato è andato sempre a mille all’ora, mettendoci la voglia e la grinta che lo ha reso famoso, pesantissimo il goal fatto al Napoli che ha permesso il sorpasso.

BONUCCI: VOTO 7

Dove lo trovate un altro difensore con i piedi come i suoi, primo regista della squadra bianconera, carisma da vendere e parte dell’eredità di Pirlo è gravata su di lui in costruzione di gioco. Ottimo marcatore e vero leader.

MORATA: VOTO 7

Sicuramente meno incisivo rispetto alla passata stagione ma le sue accelerazioni sono sempre brucianti, ha saputo rialzarsi nel migliore dei modi con una doppietta nel derby e firmando il goal scudetto contro la Fiorentina.

CUADRADO: VOTO 7

Arrivato dal Chelsea si è subito messo a disposizione della squadra, oltre ai suoi innumerevoli dribbling ha anche imparato a ricoprire tutta la fascia, non solo in fase d’attacco ma anche in fase di ripiego, spesso si è sacrificato come terzino, quando era in viola mai si sarebbe sognato di fare una cosa del genere.

ALEX SANDRO: VOTO 7

Spesso relegato a vice Evra, io lo vorrei vedere maggiormente in campo, piedi raffinati con un buonissimo dribbling, dalla sua fascia partono sempre vagonate di cross per i compagni in attacco, ha messo a referto 3 assist in questo campionato.

KHEDIRA: VOTO 7

Troppo spesso tormentato da guai fisici, altrimenti avrebbe un voto ben più alto, ha messo a segno 5 goal, non paragonabile a Pirlo ma è un centrocampista con tantissima qualità e senso della posizione, stiamo parlando di un campione del mondo.

MARCHISIO: VOTO 7

Questo ultimo infortunio proprio non ci voleva, durante il campionato si è dovuto però adattare a nuovi schemi di gioco ma specialmente ad una nuova posizione in campo, più arretrata e con compiti di impostazione, prova superata alla grande, ritornerà più forte che mai.

RUGANI: VOTO 6,5

Il ragazzo si farà, ha spesso avuto giornate decisamente no, ma in questo primo anno da juventino è andato molto a scuola da Barzagli e Bonucci e questo gli ha fatto un gran bene. Giocatore con entrate pulite e persona corretta, mai nessun intervento sconsiderato, doveva crescere e lo sta facendo, tanto da finire spesso nei titolari nell’ultima parte di campionato, è il futuro.

ALLEGRI: VOTO 8,5

Ha portato a casa questo ennesimo scudetto, oramai le sue qualità sono riconosciute in Italia e in Europa, strada facendo ha creato questa nuova Juventus, era ovvio che ci volesse del tempo, anche un anno di transizione sarebbe stato digerito, ma qui siamo alla Juventus ed è stato lui stesso a dirlo, qua si DEVE vincere e così è stato. Ha inserito alla perfezione tutti i nuovi arrivati da perfetto direttore d’orchestra, ora avrà maggior voce in capitolo sul mercato.

 

Annunci

3 pensieri riguardo “Juventus, le pagelle dello scudetto numero 34.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...